web design e contenuti a cura di Vittorio Salvatorelli

 
 

Home Page

 

Attualità

  News
 

Basket maschile

  Serie B
  Serie C
  Serie C silver
  Serie D regionale
  Promozione
 

Basket femminile

  Serie B nazionale
  Serie B regionale
  Serie C
  Promozione
 

Basket giovanile

  Giovanili
 

Varie

  Amarcord
  Cerca nel sito
  Links
  Basket in carrozzina
 

Eventi

  Capracotta 2003
  Campitello 2004
  Monteroduni 2005
  Larino Aquilotti 2006
  Olimpia Basket Camp
 

Collabora

basketmol@iol.it

 













 

Il sito ha lo scopo di diffondere e promuovere il basket del Molise, dalle sue massime espressioni fino ai campionati giovanili. Compatibilmente col tempo a disposizione, cercherò di aggiornarlo costantemente, con le ultime notizie e, per quanto possibile, con i tabellini di tutte le partite dei campionati a cui partecipano squadre molisane.

Il sito è inoltre realizzato per puro spirito di divulgazione, non ha alcuno scopo di lucro e non ha al suo interno banner pubblicitari. Io e i miei collaboratori siamo semplici appassionati e non riceviamo alcun compenso dalla pubblicazione in queste pagine dei commenti sulle partite né da Aruba, né dalla Federazione Italiana Pallacanestro, né da alcuna società cestistica. Di ogni commento che non sia frutto della visione diretta della partita da parte mia o dei miei collaboratori è citata la fonte alla fine dello stesso. I commenti non firmati sono da intendersi come scritti da me.

 

Per una corretta visualizzazione utilizzare Microsoft Internet Explorer 4.0 o superiore e una risoluzione video di 1024x768 o superiore con 16 milioni di colori

 

VISUALIZZA PARTITA

 

 

FIAT MOLINARO CAMPOBASSO - ISOTERMICA VENAFRO 68-63   (23-21, 34-39, 47-50)

Di Cristofaro5Pennacchio5Alifuoco1Doro19
Antonelli21Fiorilli4Scarpa26Minchella0
ZolloneMansilla13M. ZeolineN. Cocozzane
M. Cefaratti2TondineBruselloneBerardi0
Vera16Romito2Cuello14Cardinale0
L. Cefarattine--Romano3Zaccardelline
All. SabatelliAll. Mascio

 Arbitri: Giampietro (Chieti) e Sportelli (San Salvo)

 Note: Spettatori 400 circa, con folta rappresentanza ospite. Tiri da due: Molinaro 15/36 (42%), Isotermica 16/30 (53%). Tiri da tre: Molinaro 9/31 (29%), Isotermica 8/26 (31%). Tiri liberi: Molinaro 11/15 (73%), Isotermica 7/12 (58%). Rimbalzi: Molinaro 24 (16+8, Vera 6), Isotermica 28 (24+4, Scarpa 17). Cinque falli: Fiorilli, M. Cefaratti, Cuello. Fallo tecnico alla panchina dell'Isotermica al 16'.

Dopo una partita tiratissima, è la Fiat Molinaro Campobasso ad aggiudicarsi il primo "punto" della serie al meglio delle cinque contro l'Isotermica Venafro. Al Palavazzieri va in scena un derby combattuto, che il quintetto di Mimmo Sabatelli risolve in volata dopo l'ottima partenza e il susseguente lungo black-out che aveva consegnato le redini del punteggio ad una formazione venafrana che, forte dei suoi "big-three", è al comando delle operazioni per gli interi due quarti centrali. Una squadra ospite che, dopo il sorpasso dei padroni di casa, torna davanti nel finale punto a punto, quando la maggiore lucidità e la più ampia varietà di soluzioni permettono alla Nuova Cestistica di portare a casa un sofferto 1-0 nella serie. Doro, Scarpa e Cuello segnano 59 punti sul 63 totali della loro squadra: una prestazione mostruosa da parte dei tre, ma una prestazione che mette in evidenza quello che probabilmente è il problema principale per coach Arturo Mascio e cioè la mancanza di alternative l trio dei sopracitati. Dall'altra parte, sempre in contumacia Filipponio, Mimmo Sabatelli deve fare i conti ancora conm i problemi fisici di Di Cristofaro ma trova canestri importanti da Pennacchio, Fiorilli e Michele Cefaratti. Il che, insieme al contributo di altri che non si chiamino Antonelli, Mansilla o Vera, è la chiave della vittoria dei campobassani. Semplificando forse eccessivamente ma con lo scopo di rendere l'idea con più chiarezza, all'annullarsi a vicenda dei due terzetti di stelle fa eco una prestazione degli "altri" che è di gran lunga superiore per la Molinaro rispetto all'Isotermica (a cominciare dai punti segnati, 18-4) e fa la differenza in questa partita.

Una partita che si apre con una schiacciata di Mansilla e due triple con metri di spazio da parte di Vera e Di Cristofaro, per un approccio difensivo degli ospiti che possiamo eufemisticamente definire "soft" e che costringe Mascio a chiamare ben presto un time out, tanto più che la Molinaro, dopo l'inizio già descritto, continua a macinare punti su punti, arrivando - quando mancano pochi secondi alla metà della prima frazione - ad un vantaggio di 11 lunghezze (19-8). Cuello ci mette una pezza segnando dall'arco, Antonelli replica facendo 21-11, poi - improvvisamente - la partita cambia insieme all'atteggiamento difensivo degli ospiti. L'Isotermica, da molle che era nei minuti iniziali, diventa molto più aggressiva e reattiva di gambe, l'allenatore ospite allunga la difesa e per la Cestistica è buio totale. Nessun canestro dal campo per quasi dieci minuti effettivi per la Molinaro, che segna soltanto due liberi fino a 6'12" dall'intervallo lungo, quando i venafrani sono già a quota 33. Il parziale, da quel 21-11 del quonto minuto, è di 2-22, con gli ospiti che hanno preso decisamente in mano le redini dell'incontro guidati da un ottimo Scarpa, dominatore sotto le plance ed incurante della staffetta Mansilla-Cefaratti che coach Sabatelli gli mette alle costole. Cuello riporta i suoi a +10 (35-25), ma la panchina ospite, già avvertita in precedenza dagli arbitri, balza in piedi protestando e si fa fischiare un tecnico, che frutta cinque punti (tutti di Antonelli) ai padroni di casa, i quali dimezzano in pochi secondi lo svantaggio e subito dopo tornano a -2 (34-36) grazie a due liberi dello stesso Antonelli. Un canestro da tre di Cuello manda le due squadre all'intervallo con Venafro sopra di cinque.

Il terzo periodo è caratterizzato dal grande equilibrio e dal ribattere colpo su colpo dell'una squadra alle giocate e ai canestri dell'altra: 3-0 per l'Isotermica, 4-0 per la Molinaro; due punti di Cuello, canestro di Vera e un libero di Antonelli; tripla di Doro, tripla di Antonelli; altra tripla di Doro, altra tripla di Vera. Si combatte su ogni pallone, ci si sbucciano le ginocchia, Di Cristofaro esce per infortunio, si resta per lunghi minuti su quello che sarà anche il punteggio di apertura dell'ultimo periodo, nei secondi iniziali del quale Vera piazza due triple consecutive che portano i suoi da -3 a +3. Le due squadre cominciano ad avere seri problemi di falli, con Cefaratti e Mansilla per la Molinaro e Doro e Cuello per l'Isotermica che ne hanno quattro a testa. Il numero 12 ospite non tarda a vedersi sanzionata anche la quinta penalità ed abbandona il match quando macano 4' alla sirena, la Cestistica va in attacco e Pennacchio mette un canestro da tre di importanza capitale portando i suoi a +6 (60-54). Gli ospiti reagiscono d'orgoglio e piazzano un controbreak di 7-0, concluso dalla tripla del sorpasso di Doro (60-61). Mancano poco più di due minuti al termine, Mansilla pareggia con un libero, Scarpa riporta Venafro a +2, Antonelli segna un altro libero, lo stesso Mansilla sorpassa (64-63) segnando dalla media a 1'20" dal termine. Si sbaglia da una parte e dall'altra, Antonelli va in contropiede e segna il +3 a -40", dall'altra parte la tripla del pareggio di Alifuoco letteralmente entra ed esce dal canestro avversario, il nuovo contropiede e la schiacciata di Mansilla chiudono le ostilità.

Vittorio Salvatorelli