web design e contenuti a cura di Vittorio Salvatorelli

 
 

Home Page

 

Attualità

  News
 

Basket maschile

  Serie B
  Serie C
  Serie C silver
  Serie D regionale
  Promozione
 

Basket femminile

  Serie B nazionale
  Serie B regionale
  Serie C
  Promozione
 

Basket giovanile

  Giovanili
 

Varie

  Amarcord
  Cerca nel sito
  Links
  Basket in carrozzina
 

Eventi

  Capracotta 2003
  Campitello 2004
  Monteroduni 2005
  Larino Aquilotti 2006
  Olimpia Basket Camp
 

Collabora

basketmol@iol.it

 













 

Il sito ha lo scopo di diffondere e promuovere il basket del Molise, dalle sue massime espressioni fino ai campionati giovanili. Compatibilmente col tempo a disposizione, cercherò di aggiornarlo costantemente, con le ultime notizie e, per quanto possibile, con i tabellini di tutte le partite dei campionati a cui partecipano squadre molisane.

Il sito è inoltre realizzato per puro spirito di divulgazione, non ha alcuno scopo di lucro e non ha al suo interno banner pubblicitari. Io e i miei collaboratori siamo semplici appassionati e non riceviamo alcun compenso dalla pubblicazione in queste pagine dei commenti sulle partite né da Aruba, né dalla Federazione Italiana Pallacanestro, né da alcuna società cestistica. Di ogni commento che non sia frutto della visione diretta della partita da parte mia o dei miei collaboratori è citata la fonte alla fine dello stesso. I commenti non firmati sono da intendersi come scritti da me.

 

Per una corretta visualizzazione utilizzare Microsoft Internet Explorer 4.0 o superiore e una risoluzione video di 1024x768 o superiore con 16 milioni di colori

 

VISUALIZZA PARTITA

 

 

ISOTERMICA VENAFRO - FIAT MOLINARO CAMPOBASSO 94-83   (15-15, 38-38, 64-59)

Alifuoco16Doro5Filipponio8Di Cristofaro28
Scarpa17Valvona23Pennacchio3Lagonigro0
Minchella7Jablonski0BriganteneAntonelli25
N. Cocozza1Brusello6Valerio0Condello0
Cuello19Cardinale0Fiorilli0Zollo0
Nucci0--Mansilla18M. Cefaratti1
All. MascioAll. Sabatelli

 Arbitri: Giansante (Spoltyore) e D'Emilio (Roseto)

 Note: Cinque falli: Cuello, Filipponio, Antonelli, Mansilla.

La Isotermica Venafro incamera due punti importantissimi per la classifica e per il moralei riuscendo a fare propria una gara difficile contro una ostica Campobasso dopo 40 minuti giocati dalle due formazioni a grande intensità. La partita ha vissuto su di un sostanziale equilibrio fin dall’avvio. Nel primo quarto ai punti dal perimetro del trio Mansilla-Di Cristofaro-Antonelli la Isotermica risponde con un ottimo Cuello da sotto le plance coadiuvato dall’altro lungo argentino Scarpa e dai liberi preziosi di Minchella: 15 pari. Nella seconda frazione di gioco il tema non cambia di una virgola. I soliti tre moschettieri campobassani mettono a segno 21 dei 23 punti totali del quarto mentre i locali si affidano alla vena di Cuello (10 punti in 10 minuti), Alifuoco e Valvona. Si va al riposo lungo sulla perfetta parità: 38 a 38.

Alla ripresa novità importanti: Doro continua ad avvertire il dolore alla caviglia infortunata e rimarrà praticamente in panca a tifare per tutto il resto della gara. L’argentino Cuello autore nei primi due quarti di 16 dei suoi 19 punti totali ha messo a referto anche 3 falli pesantissimi che lo obbligano a sedersi con i compagni. Coach Sabatelli invece catechizza i suoi sulla necessità di continuare a servire maggiormente nell’area pitturata un Mansilla ispiratissimo e molto mobile. Ma la gara continua a muoversi come in un passo a due di danza. I locali provano a fare il margine e gli ospiti rispondono colpo su colpo. Ma a fine terzo quarto iniziano i primi cedimenti in casa campobassana. Sabatelli ,consapevole di non poter spremere oltre i suoi titolari prova rotazioni veloci e la difesa a zona. La 2-3 del coach ospite porta pochi frutti. Ma è sul piano fisico che Antonelli e compagni sembrano pagar dazio. E la Isotermica sa approfittarne con uno scatenato Valvona. Il quarto si chiude con un + 5 per i venafrani. Ma sono gli ultimi 10 minuti a riservare le maggiori emozioni. Coach Mascio inizia a far ruotare i cambi per dare respiro ai suoi uomini. E il contributo dei giovani del vivaio locale risulterà poi decisivo. Altrettanto però non può fare coach Sabatelli vista la mancanza di peso e di esperienza dei cambi in panchina.

E così Di Cristofaro, Mansilla e Antonelli iniziano a faticare più del previsto per mantenere lucidità e freddezza. Sul versante opposto un abile Minchella in cabina di regia e un Alifuoco straordinario(subirà alla fine ben 6 sfondi,3 dei quali nella fase più importante della gara) spingono l’inerzia della partita dalla parte dei padroni di casa. Valvona è croce e delizia della sua squadra. Si vede prima fischiare un fallo antisportivo. Nell’azione successiva mette una tripla importante. Ma subito dopo per un fallo non molto evidente subisce il fischio arbitrale e un tecnico abbastanza discutibile. Ma come se non bastasse riesce a mettere subito due bombe consecutive(una addirittura con arresto nonostante fosse lanciato da solo in contropiede,rifiutando il facile appoggio da sotto) e a difendere con ardore su Antonelli che dal canto suo si prende la responsabilità di rispondere con tripla forzata. MA la squadra ospite inizia pian piano a perdere pezzi. A 5’ dalla sirena essce per falli Mansilla,seguito due minuti più tardi dal cecchino Antonelli. La partita si fa così più difficile per gli uomini di coach Sabatelli. E infatti la Isotermica approfitta dell’assenza dei due e costruisce il proprio vantaggio. Brusello difende bene e segna una tripla fondamentale appoggiata alla tabella. Scarpa si libera ora con maggiore facilità di uno spento Cefaratti che a 1’50" esce dopo aver commesso il quinto fallo proprio sul lungo argentino.

Ora Campobasso ha in campo i soli Di Cristofaro e Filipponio utili alla causa in termini di esperienza. Ma il tabellone segna un inesorabile +17 per i venafrani. Gara finita? Neanche a dirlo. I locali si adagiano. E coach Sabatelli ordina una pressione a tutto campo a uomo molto aggressiva. E alla fine si rivelerà anche molto efficace. I venafrani sbagliano le rimesse da sotto canestro con una ingenuità da scolaretti e Campobasso riesce a rosicchiare il cospicuo vantaggio arrivando addirittura a -7(90-83) quando alla sirena mancano ancora 46 secondi. Coach Mascio chiama subito time out e riorganizza le idee ai suoi. Campobasso ricorre al fallo sistematico ma stavolta la lunetta non tradisce i ragazzi del presidente Di Giovanni. Mentre i campobassani provano a recuperare con le triple,ma in campo non c’è più Antonelli e anche Di Cristofaro ha già fatto gli straordinari. Finisce con una bella e meritata vittoria per la Isotermica Venafro un gara tirata e comunque molto gagliarda. Ora per i venafrani ci sarà l’ennesimo esame di maturità domenica prossima a Sulmona, campo storicamente ostico per i molisani. Ma da ieri coach Mascio può contare su un nuovo e ritrovato atteggiamento della sua squadra che forse inizia a prendere coscienza dei propri mezzi.

Pasquale Sorbo